Un caro saluto da Suor Emanuela

Coronavirus – link ai siti web di riferimento, indicazioni e comportamenti da seguire, ordinanze
Marzo 1, 2020
La CEI chiede un fondo straordinario per le scuole paritarie o forme di sostegno
Marzo 22, 2020
Show all

A TUTTI GLI ALUNNI DELL’ISTITUTO

Carissimi bambini/bambine, ragazzi e ragazze,

voglio mandarvi un caro saluto e dirvi che ci mancate tanto.

Camminare per i corridoi, entrare nelle aule, vederle vuote senza i vostri sorrisi, i vostri occhi, le vostre richieste, le vostre birichinate è pesante. Non è il silenzio della pausa, ma è un silenzio imposto, non voluto né desiderato, per questo faticoso, ma necessario per sconfiggere il nemico che si chiama CORONAVIRUS. So che ce la faremo, supereremo questo momento e ne usciremo più forti, più uniti e più maturi.

Forse avremo qualche lacuna (presto recuperabile) dal punto di vista scolastico, ma avremo acquisito tanto dal punto di vista umano.

Avremo capito quanto è grande il valore dell’altro, dell’amico, del compagno di giochi; avremo capito che solo uniti e concordi potremo ottenere grandi cose, avremo capito che la solidarietà, l’altruismo, la generosità, sono valori importanti e preziosi che neppure il nemico CORONAVIRUS è stato capace di distruggere.

Avremo capito il valore del tempo perché abbiamo imparato a viverlo, ad abitarlo, a gestirlo in un altro modo, avremo capito che, insieme, io + tu + lei + …possiamo fare grandi cose.

Quando ci ritroveremo, e spero con tutto il cuore, presto, avremo tanto da raccontarci, da condividere.

Vorrei proporvi, per sentirci uniti, di stringerci in un abbraccio o in un girotondo, come preferite, mattina e sera e insieme recitare un’Ave Maria perché la nostra Mamma celeste interceda per noi e per tutti quelli che lavorano e lottano contro questo nemico.

Saluto i papà e le mamme, che comprendo e capisco, a voi, in questa situazione anomala e difficile, molto è chiesto e la gestione del tutto non è certamente facile, ma ce la faremo e ci ritroveremo più forti.

Un abbraccio

Suor Emanuela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *